Stampa

ISO 39001:2012

Scritto da Andrea Marella

Trafficlab è consulente per diverse Società di Certificazione per corsi di formazione e collabora con le organizzazioni che voglio certificarsi alla norma ISO 39001:2012.

Visita il nostro sito per tutti i dettagli: www.iso39001.it

Pubblicata nell’ottobre del 2012, la norma ISO 39001:2012 specifica i requisiti per l’implementazione di un sistema di gestione della sicurezza del traffico stradale (RTMS, Road Traffic Management System) per consentire ad un'organizzazione, che interagisce con il sistema del traffico stradale, la riduzione dei casi di morte e lesioni gravi relativi ad incidenti stradali, sui quali può avere un'influenza.
Nel 2013 in Italia sono stati rilevati 3.400 incidenti stradali con esiti mortali, mentre i feriti ammontano a 259.500; il danno sociale totale stimato è pari ad oltre 18 miliardi di euro. Circa il 15% dell’incidentalità stradale avviene durante l’orario di lavoro, in itinere o in occasione del lavoro, e oltre il 53% degli infortuni sul lavoro avviene sulla strada causando per le aziende costi sempre più elevati: oltre 4 miliardi di euro solo i risarcimenti danni. La norma ISO 39001:2012 vuole essere uno strumento concreto in mano alle organizzazioni (società di trasporti di merci e persone, gestori autostradali, enti pubblici, società di ingegneria e qualunque società che interagisce con il traffico stradale) per costruire un sistema di gestione sulla sicurezza stradale, renderlo conforme alla presente norma internazionale e controllare i costi legati al traffico e alla sicurezza stradale.
I benefici economici per le organizzazioni possono essere molteplici: dalla riduzione delle assenze per malattia alla riduzione delle cause di assicurazioni, dal miglioramento delle credenziali per la responsabilità sociale alla riduzione delle richieste di indennizzi assicurativi. In generale un aiuto per le organizzazioni a destinare le risorse nel modo più conveniente ed efficiente. Nel breve termine è possibile, attraverso specifici accordi con le assicurazioni, una riduzione del 25% dei premi assicurativi stipulati per mezzi aziendali e una riduzione del 30% dei premi assicurativi INAIL.
L’importanza della norma è stata sottolineata da diverse organizzazioni internazionali, come l’ONU e l’Unione Europea, ed è stato altresì inserito nel nuovo piano nazionale della sicurezza stradale del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.