Stampa
Set
29

Modelli previsione incidenalità

Autore: Andrea MarellaPosted in: statiche

Trafficlab sviluppa modelli di micro e macro previsione dell'incidentalità.

La nuova Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo: Verso uno spazio europeo della sicurezza stradale orientamenti 2011-2020 per la sicurezza stradale, mette in evidenza come “i dati e le conoscenze disponibili sulla sicurezza stradale in Europa debbano essere uno strumento integrato ed essenziale per esercitare un controllo continuo sull'applicazione delle politiche per la sicurezza stradale, valutarne l'impatto e ideare nuove iniziative”.

L'analisi dell'incidentalità e della sicurezza stradale devono contenere alcuni elementi fondamentali per uno studio dettagliato del fenomeno, al fine di aumentare concretamente la sicurezza e la qualità urbana delle strade.

Le più recenti ricerche scientifiche riflettono l’evoluzione delle analisi di incidentalità da metodi descrittivi a metodi predittivi, come affermato dal più autorevole testo in materia, l’Highway Safety Manual dell’AASHTO.

Per anni l’analisi dell’incidentalità è stata condotta attraverso l’utilizzo della statistica descrittiva: tabelle, grafici, indici e parametri di dispersione. Tuttavia, l’utilizzo di tale metodo può generare errori, come la regressione alla media, talvolta sottovalutati e che portano a conclusioni non corrette. L’analisi predittiva, invece, basata su tecniche statistiche inferenziali e bayesiane, permette di calibrare metodi e modelli in grado di prevedere l’incidentalità stradale futura in un determinato tratto, intersezione e rete stradale. I vantaggi di tali tecniche sono evidenti: effettuare analisi dell’incidentalità anche senza dati storici, comparare le riduzioni di incidentalità di diverse ipotesi progettuali ed effettuare analisi economiche. 
Stampa
Set
26

DataFromSky

Autore: Andrea MarellaPosted in: statiche

Trafficlab è partner esclusivo per l'Italia della società RCE System S.r.l.

Visita il nostro sito per tutti i dettagli: www.datafromsky.it
Dronitaly 2014
Vi ringraziamo per aver visitato la Fiera Dronitaly 2014.

Lo stand 52 di DataFromSky è stato sempre molto affollato e abbiamo cercato di rispondere a tutte le vostre domande sul nostro servizio di rilievi di traffico avanzati. Se avete ancora qualche curiosità  o volete approfondire i nostri servizi non esitate a contattarci ai recapiti sottostanti.

Per tutti quelli presenti e per chi non è riuscito a venire, abbiamo messo a disposizione un'accurata selezione di materiali per comprendere al meglio le nostre attività .
Vi invitiamo a cliccare nei seguenti link per scaricare il relativo materiale. In particolare nella presentazione dell'ing. David Herman sono presenti diversi video che fanno capire bene come funziona il nostro servizio di analisi.


Analisi avanzate del traffico con dati da riprese video aeree
Il monitoraggio aereo supera i limiti dei classici metodi di rilievo del traffico causati dalla variabilità, complessità e capacità di coprire grandi aree. I sensori a bordo del veicolo forniscono una sufficiente quantità di dati al fine di localizzare e monitorare il movimento del veicolo; tuttavia, richiedono un notevole impegno nelle successive valutazioni ed elaborazioni. DataFromSky è la nuova soluzione specifica per i rilievi automatici di traffico da riprese video aeree. Nuove analisi di traffico possono essere condotte grazie alla sua capacità di calcolo completamente automatica e ai parametri analizzati: velocità, densità e conteggi dei passaggi.
Stampa
Set
26

CROSS

Autore: Andrea MarellaPosted in: statiche

Trafficlab organizza corsi di formazione in materia di sicurezza e progettazione stradale

Visita il nostro sito per tutti i dettagli: cross.trafficlab.eu
Corso Operatori Sicurezza Stradale
Percorso di formazione in materia di sicurezza stradale rivolto ad architetti, ingegneri, tecnici degli enti locali della Regione Piemonte. Obiettivi generali: aumentare la conoscenza in materia di sicurezza stradale, migliorare la capacità di analisi, gestione e controllo degli interventi nel campo della sicurezza stradale, fornire indicazioni metodologiche ed operative per la definizione delle priorità di intervento e per la pianificazione, creare sinergie e reti tra soggetti impegnati, a diverso livello, nel campo della sicurezza stradale. Il raggiungimento degli obiettivi è favorito dall’utilizzo di metodologie didattiche attive ed innovative che contribuiscono a superare e a ridurre la resistenza al cambiamento e ad assimilare nuove conoscenze e modi di lavorare.
Stampa
Set
26

ISO 39001:2012

Autore: Andrea MarellaPosted in: statiche

Trafficlab è consulente per diverse Società di Certificazione per corsi di formazione e collabora con le organizzazioni che voglio certificarsi alla norma ISO 39001:2012.

Visita il nostro sito per tutti i dettagli: www.iso39001.it

Pubblicata nell’ottobre del 2012, la norma ISO 39001:2012 specifica i requisiti per l’implementazione di un sistema di gestione della sicurezza del traffico stradale (RTMS, Road Traffic Management System) per consentire ad un'organizzazione, che interagisce con il sistema del traffico stradale, la riduzione dei casi di morte e lesioni gravi relativi ad incidenti stradali, sui quali può avere un'influenza.
Nel 2013 in Italia sono stati rilevati 3.400 incidenti stradali con esiti mortali, mentre i feriti ammontano a 259.500; il danno sociale totale stimato è pari ad oltre 18 miliardi di euro. Circa il 15% dell’incidentalità stradale avviene durante l’orario di lavoro, in itinere o in occasione del lavoro, e oltre il 53% degli infortuni sul lavoro avviene sulla strada causando per le aziende costi sempre più elevati: oltre 4 miliardi di euro solo i risarcimenti danni. La norma ISO 39001:2012 vuole essere uno strumento concreto in mano alle organizzazioni (società di trasporti di merci e persone, gestori autostradali, enti pubblici, società di ingegneria e qualunque società che interagisce con il traffico stradale) per costruire un sistema di gestione sulla sicurezza stradale, renderlo conforme alla presente norma internazionale e controllare i costi legati al traffico e alla sicurezza stradale.
I benefici economici per le organizzazioni possono essere molteplici: dalla riduzione delle assenze per malattia alla riduzione delle cause di assicurazioni, dal miglioramento delle credenziali per la responsabilità sociale alla riduzione delle richieste di indennizzi assicurativi. In generale un aiuto per le organizzazioni a destinare le risorse nel modo più conveniente ed efficiente. Nel breve termine è possibile, attraverso specifici accordi con le assicurazioni, una riduzione del 25% dei premi assicurativi stipulati per mezzi aziendali e una riduzione del 30% dei premi assicurativi INAIL.
L’importanza della norma è stata sottolineata da diverse organizzazioni internazionali, come l’ONU e l’Unione Europea, ed è stato altresì inserito nel nuovo piano nazionale della sicurezza stradale del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.
Stampa
Set
26

Clienti

Autore: Andrea MarellaPosted in: statiche

ASL Alba-Bra (CN)
Comune di Alba (CN)
Comune di Arcisate (VA)
Comune di Asti (AT)
Comune di Beinette (CN)
Comune di Boretto (RE)
Comune di Bra (CN)
Comune di Canale (CN)
Comune di Castiglione Tinella (CN)
Comune di Cherasco (CN)
Comune di Cossano Belbo (CN)
Comune di Cuneo (CN)
Comune di Fossano (CN)
Comune di Grugliasco (TO)
Comune di Ivrea (TO)
Comune di Margarita (CN)
Comune di Mondovì (CN)
Comune di Morozzo (CN)
Comune di Ovada (AL)
Comune di Rocca de’ Baldi (CN)
Comune di Rocchetta Belbo (CN)
Comune di Saluzzo (CN)
Comune di Santo Stefano Belbo (CN)
Comune di Savigliano (CN)
Comunità Montana Alta Langa (CN)
Consorzio per la Ricerca e l'Educazione Permanente (COREP)
Irteco Sas
Istituto di Ricerche Economico Sociali del Piemonte (IRES Piemonte)
Provincia di Torino
Redas Engineering S.r.l.
Regione Piemonte – Polizia Locale e politiche per la Sicurezza Regione Piemonte 
Regione Piemonte – Trasporti, infrastrutture, mobilità e logistica
Sogea S.c.a.r.l. (Rina Group)
Studio R&D S.r.l.
TPS Italia
Unione dei Comuni Colline di Langa e del Barolo (CN)