Stampa
Feb
08

Promotore della mobilità ciclistica

Autore: Marco PassigatoPosted in: sicurezza stradale

Giovedì 7 aprile 2016 all’Università di Verona inizierà la terza edizione del Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale “Promotore della mobilità ciclistica”. L’iniziativa, organizzata dal dipartimento di Scienze neurologiche biomediche e del movimento di ateneo, forte del successo delle passate edizioni, ha lo scopo di diffondere l’uso quotidiano della bicicletta nel contesto urbano. Sarà possibile effettuare l’iscrizione fino al 15 febbraio 2016.

Qui il modulo per le iscrizioni

Documenti utili:
icon Presentazione corso Promotore della mobilità ciclistica (122.72 kB)
icon Programma corso Promotore della mobilità ciclistica (69.72 kB)

Stampa
Dic
23

Collegato ambientale

Autore: Andrea MarellaPosted in: Notizie

E' stato approvato il 22 dicembre con la votazione finale al Senato il c.d. collegato ambientale - legge stabilità 2014 o meglio: Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali. Ora passa al Presidente della Repubblica per l'approvazione finale e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Dopo di che, entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, sentito, per i profili di competenza, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, sono definiti il programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro nonché le modalità e i criteri per la presentazione dei progetti. Quali progetti ?
Quelli predisposti: "da uno o più enti locali e riferiti a un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti, diretti a incentivare iniziative di mobilità sostenibile,incluse iniziative di piedibus, di car-pooling, di car-sharing, di bike-pooling e di bikesharing,la realizzazione di percorsi protetti per gli spostamenti, anche collettivi e guidati,tra casa e scuola, a piedi o in bicicletta, di laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili, di programmi di educazione e sicurezza stradale, di riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici o delle sedi di lavoro, anche al fine di contrastare problemi derivanti dalla vita sedentaria. Tali programmi possono comprendere la cessione a titolo gratuito di «buoni mobilità» ai lavoratori che usano mezzi di trasporto sostenibili."

Un bel regalo natalizio, speriamo bene e aspettiamo fiduciosi.

Per il testo completo con tutte le misure, leggere qui il teso approvato
Stampa
Dic
07

US traffic fatalities 2015 rising

Autore: Andrea MarellaPosted in: ultime

The US Department of Transportation’s (USDOT) National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) has announced that although the country saw a slight decline in traffic deaths during 2014, there was an increase in estimated fatalities during the first six months of this year. NHTSA’s Fatal Analysis Reporting System (FARS) figures show 32,675 people died in motor vehicle crashes in 2014, a 0.1% decrease from the previous year. The fatality rate fell to a record-low of 1.07 deaths per million vehicle miles traveled, but estimates for the first six months of 2015 show an increase in the number of fatalities. The 2015 fatality estimate is up 8.1% from the same period last year, and the fatality rate rose by 4.4%. NHTSA experts cautioned that while partial-year estimates are more volatile and subject to revision, the estimated increase represents a troubling departure from a general downward trend.
Stampa
Nov
13

Pioggia di finanziamenti

Autore: Andrea MarellaPosted in: trafficlab

Un fine d'anno sicuramente interessante per chi si occupa di progettazione e pianificazione dei sistemi di trasporto urbani. Sono infatti stati pubblicati alcuni finanziamenti per interventi di sicurezza stradale e mobilità sicura. Vediamoli nel dettaglio:
  1. Finanziamento a favore dei Comuni per la realizzazione di attraversamenti semaforizzati adeguati alle esigenze dei non vedenti. Nello specifico vengono finanziati non solo le segnalazioni acustiche, ma anche la pavimentazione e il percorso tattile che permetta al disabile visivo di riconoscere il luogo di attraversamento. Possibilità di cofinanziamento fino al 70%. Scadenza 27/11/2015
  2. Interventi per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate. Le aree di intervento sono molteplici e nel settore specifico di interesse vengono finanziati  interventi finalizzati alla riqualificazione, potenziamento e adeguamento di beni pubblici o privati rivolti a garantire la sicurezza e salubrità dell’abitare, il risparmio energetico, la mobilità alternativa, il ciclo virtuoso dei rifiuti, la sostenibilità ambientale complessiva degli interventi. Tali interventi devono essere accompagnati mediante l'attivazione di servizi e/o interventi di sviluppo dei servizi sociali e/o educativi, alla promozione delle attività culturali, didattiche e sportive e alla tutela di adulti e minori vittime di violenza, tratta, sfruttamento e abusi sessuali. Molto interessante il cofinanziamento fino al 100% con un massimo di 2 milioni di euro. Scadenza 30/11/2015
  3. Disposizioni relative alla protezione della natura e per la strategia dello sviluppo sostenibile. Le misure saranno presto introdotte grazie al cosiddetto «collegato ambientale», approvato nei giorni scorsi dal senato dopo alcuni mesi di incubazione e che attende ora solo il via libera della camera. I provvedimenti non sono quindi ancora operativi ma lo diventeranno a breve, non appena ricevuto il voto favorevole dalla camera dei deputati. In questo caso i progetti finanziabili sono davvero molto interessanti e potranno essere predisposti da uno o più enti locali e riferiti a un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti, diretti a:
    • incentivare iniziative di mobilità sostenibile, incluse iniziative di car-pooling, di bikepooling e di bike-sharing;
    • la realizzazione di percorsi protetti per gli spostamenti, anche collettivi e guidati, tra casa e scuola, a piedi o in bicicletta;
    • di laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili;
    • di programmi di educazione e sicurezza stradale, di riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici o delle sedi di lavoro.
Stampa
Nov
03

Intervista su Repubblica

Autore: Andrea MarellaPosted in: trafficlab

Riceviamo e pubblichiamo il link dell'intervista su Repubblica.it

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/ambiente/2015/11/03/news/smart_mobility_world_il_futuro_e_prossimo_nelle_citta_italiane-126491403/

“La privacy è salva – commenta Ing. Marella della Data From Sky – i nostri mezzi servono solo a raccogliere dati: ci serviamo per lo più di riprese aeree dai 50 ai 500 mt che possano riprendere traiettorie, i comportamenti degli automobilisti, utili tanto agli addetti ai lavori (ingegneri, costruttori), quanto agli stessi guidatori, che in futuro potranno godere di servizi in più. Ogni veicolo che passa, ad esempio, viene studiato nella velocità di percorrenza, nelle manovre: è utile per modificare la viabilità, ma anche per costatare l’affluenza e verificare se ci sono presupposti per far nascere un progetto. Ad esempio, utilizziamo anche “spie”, per contare i pedoni su ogni marciapiede, lato della strada, o le vetture al semaforo.”