Stampa
Nov
12

il PUT può ridurre le morti in città

Autore: Andrea MarellaPosted in: ultime

Il piano d’azione per il traffico urbano che il commissario europeo ai trasporti, Antonio Tajani, intende presentare entro la fine dell’anno potrà contribuire anche alla riduzione delle vittime di incidenti stradali, visto che la maggior parte delle morti avviene nelle città: lo ha spiegato lo stesso rappresentante di Bruxelles intervenendo questa mattina, a Bologna, al Civitas Forum 2008. Tajani ha sottolineato che l’obiettivo della Commissione europea (come stabilito dal piano per la sicurezza stradale) è quello di dimezzare le morti in strada, 40mila all’anno in tutta l’Unione europea, entro il 2010.
Stampa
Nov
11

salvavita

Autore: Andrea MarellaPosted in: ultime

Un navigatore satellitare in grado di segnalare il rischio di incidente: “attenzione al mezzo proveniente da destra, impatto probabile tra trenta secondi”. Non è un’ipotesi peregrina, anzi a giudicare dall’entusiasmo di ingegneri e esperti che ci lavorano, il progetto I-Way porterà presto ad avere in macchina un navigatore interattivo in grado di prevedere eventuali incidenti.
Stampa
Nov
05

finanziamenti FVG

Autore: Andrea MarellaPosted in: ultime

La Regione ha stanziato fondi con le variazioni di bilancio destinati alle Province per la sicurezza stradale. Lo ha ricordato l'assessore regionale allo Sport Elio De Anna. 'Nel riparto dell'avanzo di amministrazione, destinato quasi esclusivamente al risanamento del debito ed alla sanita' - ha ricordato De Anna - la Giunta regionale ha voluto attribuire 2 milioni di euro alle quattro Province per il finanziamento di specifiche attivita' per la guida sicura'
Stampa
Ott
29

dati, dati

Autore: Andrea MarellaPosted in: ultime

da Repubblica.it: "Certo, è vero che in tema di sicurezza stradale ogni nuova iniziativa è la benvenuta ma a volte diventa semplicemente ridicolo parlare di questi temi senza avere la minima idea dei numeri reali del fenomeno: in Italia per quanto riguarda gli incidenti stradali lavoriamo ancora sui dati del 2006, mentre da tempo tutti gli altri Paesi europei hanno già di dati del 2007, mentre Usa, Svizzera e diversi Paesi africani hanno già i dati del 2008..."
Stampa
Ott
18

gli anziani e la sicurezza

Autore: Andrea MarellaPosted in: ultime

Il trasporto sicuro per gli anziani è uno dei maggiori obiettivi dell'Unione Europea.
E' proprio per rendere più sicuro ed efficiente il sistema per la terza età che un gruppo di ricercatori del Regno Unito sta lavorando in questa direzione. Il pool ha identificato una serie di misure che, se messe a punto, potrebbero cambiare l'idea che gli anziani hanno dei sistemi di trasporto.
"Gli anziani vogliono usare i sistemi di trasporto perché ciò li aiuta a conservare la loro indipendenza - ha spiegato il coordinatore della ricerca, Greg Marsden -. Ma a volte basta un'esperienza negativa o che li spaventi su un autobus o attraversando la strada per scoraggiarli. Sono necessari grandi cambiamenti nella pianificazione e nelle prestazioni delle infrastrutture e dei servizi dei trasporti, con la consulenza degli anziani e tenendo maggiormente conto delle loro esigenze."

fonte:clickmobility.it
qui il sito web progetto
qui il report finale