Stampa
Dic
01

Rosam 2010: intervento di Trafficlab

Autore: Andrea MarellaPosted in: trafficlab

Trafficlab, con l'intervento di Andrea Marella, parteciperà al corso di specializzazione Rosam sulle zone 30, con un intervento dal titolo:

"Indicazioni parametriche sui costi delle singole misure e interventi. Costi complessivi della realizzazione delle zone ambientali. Applicazione dell’analisi costi-benefici per individuare le soluzioni più soddisfacenti"

Qui il link del corso

Come viene indicato nel Piano Nazionale della Sicurezza Stradale, il presupposto di qualsivoglia politica di riduzione delle vittime degli incidenti stradali è costituito dallo sviluppo di una nuova cultura della sicurezza stradale dei decisori e dei tecnici con competenza e responsabilità dirette in questa materia.

Stampa
Ott
22

31 ottobre 2009

Autore: Andrea MarellaPosted in: trafficlab

Stampa
Set
08

Lettera aperta per gli Ingegneri di Cuneo

Autore: Andrea MarellaPosted in: trafficlab

Ciao come va? Passate bene le vacanze?

Ok, preliminari fatti, passo subito al sodo: sono candidato al Consiglio degli Ingegneri di Cuneo come consigliere nella sezione B (http://www.ording.cuneo.it/avvisi.htm) e spero che riuscirai andare a votarmi (almeno tu che sei a Cuneo); ti dico subito che nella prima tornata di votazioni (10 e11 settembre) non ci andrà nessuno, ti consiglio di andare nella seconda (12-14-15-16  Settembre 2009  dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 20,00).

Ti chiederai perché mi sono candidato? Ti rispondo subito: come ben sai cerco sempre di impegnarmi oltre al lavoro in politica ed associazioni per cercare di cambiare un po’ le cose che ci girano attorno prima che siano loro a cambiare noi… Per il consiglio degli Ingegneri mi impegno a:

  1. far rifare il sito web (vallo a visitare e poi mi dici http://www.ording.cuneo.it/)
  2. far sottoscrivere al Consiglio l’abbonamento ad Europaconcorsi per avere gratuitamente l’iscrizione al servizio di aggiornamento sui bandi (servizio che hanno quasi tutti gli altri ordini di tecnici)
  3. di fare presente al Consiglio di tutti i bandi pubblici che pretendono sconti inverosimili camuffandoli dietro al Decreto Bersani.

Spero anche che girerai l’email a qualche tuo amico Ingegnere iscritto all’albo della Provincia di Cuneo; per votarmi basta scrivere il mio nome sulla lista dei candidati (ne puoi scrivere fino a 15, quindi puoi votare anche altre persone!)

Concludo la mia campagna elettorale “elettronica” con una citazione:

La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.

G. Gaber

Stampa
Lug
20

DPEF 2009-2013

Autore: Andrea MarellaPosted in: trafficlab

Siamo obbligati a convivere con un preoccupante paradosso: la crescita economica è strettamente legata alla crescita della mobilità delle persone e delle merci e la crescita della mobilità impone un adeguamento sempre più crescente dei livelli di sicurezza.
E' questa l'introduzione del DPEF (Documento Programmazione Economica e Finanziaria) dell'attuale Governo. Dopo un'attenta analisi dei dati dell'incidenti sono 5 i punti attraverso i quali il Governo vuole migliorare la sicurezza stradale (nulla di nuovo, ma speriamo che venga attuato):
1. portare a compimento la riforma del Codice della strada.  
2. In secondo luogo è necessario aggiornare il Piano Nazionale della Sicurezza Stradale e rivederne i meccanismi attuativi 
3. In terzo luogo occorre rafforzare le sedi di coordinamento e confronto sulle misure di sicurezza adottate e sui risultati conseguiti proprio per consentire di accelerare il processo di messa a punto e di convergenza sulle soluzioni più efficaci.
4. Infine, per poter sviluppare un’azione più selettiva e mirata sulle problematiche di maggior rilievo che si manifestano nei diversi territori occorre realizzare un sistema di monitoraggio degli interventi e dei risultati conseguiti.  5. Non meno importante è la necessità di migliorare il livello di educazione alla sicurezza stradale in tutte le scuole di ogni ordine e grado, fino a prevedere idonei corsi formativi al fine di poter radicare una reale cultura della sicurezza quale elemento fondante per pervenire ad un miglioramento della sicurezza stabile e duraturo.

qui il documento - estratto cap. 13 - Un nuovo approccio tra mobilità e sicurezza
qui il documento completo (Infrastrutture)

Stampa
Mag
25

intervista su blog di settore

Autore: Andrea MarellaPosted in: trafficlab

Come da oggetto si pubblica il testo di un'intervista del blog di Marco De Mitri, collega esperto in materia di trasporti e sicurezza stradale

clicca qui