Stampa
Giu
21

Decreto "del fare"

Autore: Andrea MarellaPosted in: Notizie

Dal decreto “del fare” approvato dal Consiglio dei Ministri il 15/06/2013, ci sono alcune novità anche sul piano della sicurezza stradale. E' infatti proprio di Piano della Sicurezza Stradale, (erano anni che non leggevamo questa parola in un decreto ministeriale) che si tratta. L'articolo in oggetto è il n.20 "Riprogrammazione interventi del Piano nazionale della sicurezza stradale" dove si legge al primo comma: “entro sessanta giorni dalla data del presente decreto legge, da effettuarsi con i soggetti beneficiari, il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti verifica lo stato di attuazione degli interventi del 1° e 2° Programma annuale di attuazione”. Sono infatti le somme relative ai finanziamenti revocati che verranno riassegnate con un opportuno programma definito sulla base delle proposte formulate dalle Regioni a seguito di specifica procedura fondata su criteri di selezione che tengono prioritariamente conto dell'importanza degli interventi in termini di effetti sul miglioramento della sicurezza stradale e della loro immediata cantierabilità.

Quindi nulla di particolarmente nuovo, ma sicuramente un piccolo stimolo per il finanziamento di qualche progetto extra attraverso il riutilizzo di risorse non allocate.
Ringrazio l’ing. Vito Velardi di NetEngineering per avermi segnalato la notizia.

Tenete presente, infine, che il testo pubblicato potrebbe essere soggetto ancora ad aggiustamenti che interverranno prima della pubblicazione.
Stampa
Giu
03

Corso sicurezza infrastrutture 26/06/2013

Autore: Andrea MarellaPosted in: Notizie

La normativa italiana è stata recentemente aggiornata con le linee guida emanate ai sensi dell’art. 8 del decreto legislativo n. 35/2011 di recepimento della Direttiva 2008/96/CE, entrato in vigore il 23 aprile 2011. Le Linee Guida hanno come finalità quella di orientare, coordinare e rendere omogenee le attività di tutti i soggetti coinvolti nel processo della sicurezza delle infrastrutture stradali, tra cui gli Enti territoriali, gli Organi Competenti, gli Enti proprietari e gestori delle strade e gli esperti della sicurezza stradale, ovvero i controllori dei progetti e gli ispettori delle strade esistenti. Verrà analizzata nello specifico la normativa esistente con casi pratici ed esercitazioni. La sicurezza stradale passa non solo attraverso rigorose analisi di sicurezza, ma anche attraverso interventi di messa in sicurezza progettati secondo le più recenti normative.
Questi ed altre tematiche verranno trattate nel corso del 26 giugno pv a Torino presso la sede dell'Educatorio della Provvidenza.

Per info scaricare la locandina qui sotto:
icon Corso sicurezza infrastrutture 26/06/2013 (41.15 kB)
Stampa
Mar
05

PNSS Emilia-Romagna

Autore: Andrea MarellaPosted in: Notizie

Oltre 7 milioni di euro per interventi finalizzati al miglioramento della sicurezza stradale in Emilia-Romagna, in modo da ridurre numero ed effetti degli incidenti. E’ la cifra stanziata dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti attraverso il quarto e quinto programma di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS). La Regione, con apposita delibera, ha approvato il Disciplinare per l’accesso al finanziamento statale (complessivamente 7.438.132,70 euro) da parte di Comuni e Province che, in forma singola o associata, avranno novanta giorni di tempo dalla pubblicazione del bando sul BUR per presentare le proposte di partecipazione. Il quarto e quinto programma indicano come interventi prioritari la realizzazione di piani pilota per la valorizzazione delle aree urbane, con l’innalzamento dei livelli di sostenibilità e di sicurezza della mobilità. I piani dovranno dunque articolarsi facendo riferimento a misure di regolamentazione del traffico, utilizzo dei dispositivi di traffic calming, creazione di isole ambientali, messa in sicurezza di percorsi casa-scuola, realizzazione di aree di sosta per l’intermodalità. C’è anche una linea di finanziamento di riserva che riguarda i programmi di controllo integrati e coordinati previsti dagli articoli 186 e 187 del Codice della Strada.
Stampa
Gen
18

Marche: L.R. sulla ciclabilità

Autore: Andrea MarellaPosted in: Notizie

Legge regionale per favorire la mobilità ciclistica. Realizzazione di piste ciclabili e creazione di una rete ciclabile regionale. Sono questi gli obiettivi della legge regionale 3 dicembre 2012, n. 38 «Interventi per favorire lo sviluppo della mobilità ciclistica» con la quale la regione Marche intende promuovere l'utilizzo della bici. La regione provvederà attraverso programmi attuativi di intervento e di finanziamento in favore dei comuni dotati di piani comunali per la mobilità ciclistica. Saranno finanziabili interventi per realizzare piste ciclabili, itinerari turistici, realizzazione di sottopassi o sovrappassi, realizzazione di parcheggi attrezzati, installazione di segnaletica.
icon LR Ciclabilità - Reg. MArche (149.19 kB)
Stampa
Ott
05

publication of the new ISO 39001:2012

Autore: Andrea MarellaPosted in: Notizie

ISO 39001:2012 specifies requirements for a road traffic safety (RTS) management system to enable an organization that interacts with the road traffic system to reduce death and serious injuries related to road traffic crashes which it can influence. The requirements in ISO 39001:2012 include development and implementation of an appropriate RTS policy, development of RTS objectives and action plans, which take into account legal and other requirements to which the organization subscribes, and information about elements and criteria related to RTS that the organization identifies as those which it can control and those which it can influence.

Click here form more informations