Stampa
Ott
16

Convegno al Dronitaly

Autore: Andrea MarellaPosted in: Notizie

DataFromSky e Trafficlab sono lieti di invitarla il 24 e 25 ottobre al Dronitaly: il primo evento professionale dedicato ai droni civili e alle loro applicazioni professionali.

DataFromSky è la nuova soluzione specifica per ottenere, attraverso la tecnica del computer vision, dati ed informazioni da video e fotografie aeree. Grazie allo sviluppo di specifici algoritmi di calcolo, DataFromSky può analizzare il traffico stradale da una nuova prospettiva. Analisi delle code, traiettorie veicolari, incidenti, parcheggi, tempi di percorrenza, densità veicolari e molti alti dati saranno alla vostra portata con un solo semplice strumento e grazie agli algoritmi sviluppati dalla società RCE systems. DataFromSky è anche in grado di elaborare cartografia dettagliata a supporto della progettazione e pianificazione del territorio. Grazie al suo team di ricerca è in grado di sviluppare algoritmi specifici per l’analisi video di riprese aeree catturate con l’ausilio di sistemi a pilotaggio remoto.

Per comprendere al meglio le potenzialità delle nostre analisi video, DataFromSky ha organizzato un seminario all’interno della manifestazione Dronitaly: un breve momento di formazione per spiegare al meglio i nostri obiettivi e i risultati ottenuti.

Informazioni sul seminario: registrati subito su Eventbrite e i primi 5 registrati avranno un biglietto omaggio per entrare in fiera !

icon Seminario al Dronitaly (94.34 kB)
Stampa
Giu
27

APP for EU road traffic rules

Autore: Andrea MarellaPosted in: Notizie

With the new "Going Abroad" mobile app, check all important road safety rules across the EU before leaving on holiday or from wherever you are. And entertain your passenger(s) with two fun games about road safety. Here's what the app looks like! Now available in app stores: http://ec.europa.eu/transport/road_safety/going_abroad/index_en.htm.

Per vedere il video cliccare qui
Stampa
Mar
28

Strisce blu

Autore: MITPosted in: Notizie

In merito alla regolamentazione della sosta nelle “strisce blu”, a seguito dei pronunciamenti susseguitisi nel tempo sia da parte del MIT, che del Ministero dell’Interno e con riferimento agli esiti della riunione tenutasi ieri presso il Viminale, con il Presidente dell’ANCI, si precisa quanto segue.
  • Nell'incontro sono stati confermati il parere dei ministeri: per chi sosta nelle strisce blu oltre il termine per cui ha pagato non viene elevata contravvenzione per divieto di sosta perché ciò non è previsto dal Codice della strada
  • La regolamentazione della sosta è materia di competenza comunale, per irrogare penali o sanzioni pecuniarie nei confronti di chi sosta oltre il termine per cui ha pagato il comune deve emanare una specifica delibera. In assenza di tale delibera e quindi finché non verrà approntata non è possibile elevare multe per il caso in questione
  • Le penalità per il mancato pagamento che i comuni possono prevedere devono essere improntate a criteri di commisurazione e ragionevolezza rispetto alla tariffa richiesta per la sosta. La penalità per il non rispetto di un contratto (tale è il pagamento di una tariffa a fronte dell’erogazione di un servizio) non può essere vessatoria
  • E’ auspicabile che nella legge delega per il nuovo Codice della Strada in esame al Parlamento vengano indicati i principi generali a cui i Comuni devono attenersi e in ogni caso stabilito il criterio che le multe non possono essere una ulteriore forma di tassazione indiretta del cittadino.
Stampa
Ago
12

Authority Trasporti a Torino

Autore: La StampaPosted in: Notizie

Istituita con l’articolo 37 del decreto legge 201 del 2011, il cosiddetto Salva Italia, l’Autorità di regolazione dei trasporti è competente nel settore dei trasporti, infrastrutture e relativi servizi. In dettaglio: garantisce condizioni di accesso eque e non discriminatorie alle infrastrutture ferroviarie, portuali, aeroportuali e alle reti autostradali e alla mobilità dei passeggeri e delle merci in ambito nazionale, locale e urbano.

Per continuare a leggere l'articolo de La Stampa: cliccare qui
Stampa
Giu
21

Decreto "del fare"

Autore: Andrea MarellaPosted in: Notizie

Dal decreto “del fare” approvato dal Consiglio dei Ministri il 15/06/2013, ci sono alcune novità anche sul piano della sicurezza stradale. E' infatti proprio di Piano della Sicurezza Stradale, (erano anni che non leggevamo questa parola in un decreto ministeriale) che si tratta. L'articolo in oggetto è il n.20 "Riprogrammazione interventi del Piano nazionale della sicurezza stradale" dove si legge al primo comma: “entro sessanta giorni dalla data del presente decreto legge, da effettuarsi con i soggetti beneficiari, il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti verifica lo stato di attuazione degli interventi del 1° e 2° Programma annuale di attuazione”. Sono infatti le somme relative ai finanziamenti revocati che verranno riassegnate con un opportuno programma definito sulla base delle proposte formulate dalle Regioni a seguito di specifica procedura fondata su criteri di selezione che tengono prioritariamente conto dell'importanza degli interventi in termini di effetti sul miglioramento della sicurezza stradale e della loro immediata cantierabilità.

Quindi nulla di particolarmente nuovo, ma sicuramente un piccolo stimolo per il finanziamento di qualche progetto extra attraverso il riutilizzo di risorse non allocate.
Ringrazio l’ing. Vito Velardi di NetEngineering per avermi segnalato la notizia.

Tenete presente, infine, che il testo pubblicato potrebbe essere soggetto ancora ad aggiustamenti che interverranno prima della pubblicazione.